Tempo di lettura: 4,98 min

Un imprenditore che mi ha chiesto aiuto per migliorare la situazione con i propri dipendenti alla nostra prima sessione si è posto una domanda piuttosto strana:

le risorse umane all’interno delle aziende sono una risorsa o un problema da gestire?

Se anche tu fluttui costantemente tra la ricerca di personale che sia effettivamente una risorsa per lo sviluppo e la crescita della tua azienda e la ricerca di soluzioni ai problemi che i tuoi dipendenti ti creano, benvenuto nel club!

In questo breve articolo cercheremo di far luce sul concetto di gestione e di risorsa umana, perché è uno tra i principali tasselli del successo di qualsiasi azienda.

Gestire le risorse umane è un lavoro difficilissimo, soprattutto se pensiamo che ogni essere umano ha un proprio modo di pensare, una propria cultura e soprattutto obiettivi personali che spesso differiscono dall’obiettivo dell’azienda o dell’imprenditore.

Quali sono i migliori incentivi per i propri dipendenti?

Credo sia utile ricordarsi di quanto poco potere abbiamo noi sul pensiero degli altri, facciamo fatica a controllare i nostri pensieri, figuriamoci se possiamo influire volontariamente sui pensieri dei nostri dipendenti.

Ci sono ricerche di varia natura che hanno messo in dubbio l’efficacia reale dei premi di produzione o di tutti i meccanismi di incentivazione per aumentare la produttività, e su questo puoi trovare interessanti ricerche del National Bureau of Economic Research. Io oggi invece vorrei parlarti di come trasformare potenziali questioni da gestire in risorse da valorizzare.

Non potendo influire sul modo in cui pensano e quindi sentono e di conseguenza agiscono i nostri dipendenti, colleghi o direttori, non ci resta che tentare una strada alternativa.

Cosa accadrebbe se invece di pensare che devi gestire le risorse umane, iniziassi a guardare alle effettive Risorse che ogni Essere Umano ha dentro di sé e che quindi potrebbe condividere con te, con i colleghi e con la tua azienda?

Cosa cambierebbe se ogni dipendente nella tua azienda potesse mettere a frutto e quindi a disposizione il suo vero talento, liberandosi da tutti i pensieri, le paure, i pregiudizi e le ostilità che nascondono la sua essenza?

uovo_risorse_umane

 

Ora facciamo una piccola simulazione, pronto?

  1. Immagina ogni uovo come un potenziale dipendente della tua azienda o un collega.
  2. E ricorda che anche tu sei fatto nello stesso modo.
  3. Nota il giallo, il centro dell’uovo che rappresenta la parte migliore, più vera e incontaminata di ogni Essere Umano, di ogni individuo. Li sono contenuti i talenti, la saggezza innata, il benessere, quella è la parte connessa con l’intelligenza universale dell’universo. Quello è ciò che veramente siamo ed è puro potenziale.
  4. Guarda il bianco attorno ora, quello rappresenta tutto l’insieme di pensieri, idee, nozioni, esperienze che ognuno di noi accumula sin dalla nascita.
  5. Ora ti chiedo: se potessi scegliere di assumere solo una delle due parti dell’uovo, chi assumeresti?
  6. Ecco il risultato del test:
  • Se hai scelto di assumere il bianco, continua a leggere e rifai la stessa simulazione una volta finito l’articolo.
  • Se hai scelto di assumere il giallo, sono felice per te, hai scelto di assumere il meglio a disposizione sulla piazza.

A questo punto credo sia semplice per te riconoscere dove è utile portare la tua attenzione ogni volta che hai a che fare con un dipendente o un collega. Meno scontato forse è comprendere come fare nella vita quotidiana a relazionarsi con il giallo, con la parte migliore di ogni essere umano, dato che la prima cosa che ci appare è il bianco esterno e quindi l’insieme di pensieri e convinzioni che ha acquisito.

 

Bene, sto per svelarti un segreto che conosci già. Si, perché non c’è nulla che ognuno di noi già non sappia, tutte le risposte le abbiamo dentro, in quella parte interna al di sotto di tutti i nostri pensieri e idee.

 

Per potersi relazionare con la parte migliore e originale degli altri esseri umani ci basta riscoprire la nostra propria essenza e una volta che rientriamo in contatto con la parte migliore e originale di noi stessi, siamo pronti per agire, parlare e decidere.

 

Vuoi scoprire come può essere così semplice?

Continua a leggere ancora un minuto.

 

Tu lo hai già fatto tanto volte, semplicemente non lo hai notato.

Ogni volta che metti le persone a proprio agio e quindi le ascolti con interesse, per il piacere di ascoltarle, la curiosità di sapere che cosa hanno da dirti e non hai nulla di particolare per la testa, quindi nessun giudizio, nessun paragone, nessun appunto da fare, sei esattamente nel tuo centro e permetti all’altro di entrare a sua volta nel proprio.

Si, perché ogni essere umano (sia esso un tuo dipendente, un collega, tuo figlio o tua moglie/marito) tende a dare il meglio di sé, soprattutto quando si sente in un ambiente sicuro, quando non si sente giudicato, quando non si sente in pericolo. Questo è il punto di partenza fondamentale per far si che il personale della nostra azienda, piuttosto che il responsabile acquisti del nostro cliente o il consulente marketing a cui abbiamo appena chiesto aiuto possa esprimere il suo maggior talento.

Interagendo con i propri dipendenti o colleghi in questo modo, non si tratta più di gestire qualcuno o qualcosa, ma si tratta di condividere idee, esperienze e competenze per trovare la migliore soluzione a qualsiasi questione.

 

Quanto peso e quanta fatica in meno fai a condividere idee ed esperienze piuttosto che a gestire un problema?

Quanto tempo risparmi se nel parlare con una persona riesci a fare in modo che non si rifugi dietro alle barricate per difendersi, ma si senta libera di condividere opinioni e idee?

Quanto risparmieresti se le idee per ottimizzare ogni fase di lavoro ti venissero proposte dagli stessi lavoratori piuttosto che da un consulente esterno che fattura ogni minuto trascorso nella tua azienda?

 

Mi rendo conto che ci sono più domande che risposte in questo ultimo paragrafo, ma non è un caso.

L’unica persona in grado di trovare le soluzioni più efficaci per la tua azienda, per il tuo lavoro, sei tu insieme a chi lavora insieme e affianco a te.

Paradossalmente per risolvere qualsiasi tipo di problema, invece di elaborare complicate soluzioni o ingaggiare durissime battaglie, è decisamente più efficace fare un passo indietro dai propri pensieri e recuperare il contatto con la propria essenza. Da quello spazio, saremo in grado di favorire anche in chi ci sta intorno il contatto con la parte migliore e più saggia di sé e grazie ad un effetto domino invisibile sarà più facile trovare la soluzione a qualsiasi tipo di questione.

 

Se vuoi saperne di più lascia un commento qui sotto o scrivimi a monica.fava@errekappa.com

 

 

 

You may also like